Zucco di Sileggio

SileggioLo Zucco di Sileggio (1368 m) è un eccezionale punto panoramico sul lago di Como, sulle montagne che lo circondano, sulle Grigne, nonché sui 4000 siti tra l’ Italia e Svizzera. Sulla cima si trova una croce in acciaio ed una simpatica campanella da suonare in occasione di ogni ascensione. Il fianco sud-ovest presenta un itinerario attrezzato di cresta che, passando per lo Zucco di Tura, porta senza particolari difficoltà tecniche alla cima. La quota relativamente bassa, il buono stato e la buona disposizione delle attrezzature, le ottime segnalazioni e le numerose possibilità di “fuga” fanno di questo itinerario una gita gettonata in quasi ogni stagione. Proprio sotto la vetta, sul versante nord, è sito un bivacco fisso (dedicato al Prof. Mario Sforza), utile per gli escursionisti in caso di maltempo o per chi volesse passare la notte per vedere i giochi di luce che un´alba su questo belvedere può offrire.

ACCESSI:
da Somana, in ore 2.15 lungo i segnavia 17/17A (via direttissima)
da Somana, in ore 2.30 lungo i segnavia 17/17A (via Alpe d’Era, Cà di Angiolitt e Bocchetta di Verdascia)
da Somana, in ore 2.30 lungo il segnavia 17/17B (via Santa Maria e Zucco di Tura) – il tratto finale può essere superato con l’ausilio di due scale metalliche (30 m) oppure per comodo sentiero
da Somana, in ore 2.30 lungo il segnavia 17C/17A (via Saioli)

ESCURSIONI / ASCENSIONI PARTENDO DALLO Zucco di Sileggio:
lo Zucco di Sileggio può rappresentare un interessante punto di partenza per percorrere la cresta spartiacque del comune di Mandello fino allo Zucco di Manavello (2/3 giorni)