Cammina(r)te sulle Grigne

20170525_190844Nella stagione estiva 2005 nasce in Dolomiti il “Camminarte al Monte Pelmo”: undici quadri che raccontano undici rifugi che li accolgono; un libro “Pino, la morte e il Pelmo”. Poi nel 2006 questa sperimentazione diventa un evento perenne, alcune opere cambiano destinazione ed il percorsto è strutturato. Ma già nel 2004 era nata una leggenda disegnata sui miei monti… con una sempre più folta e varia compagnia che (più o meno consapevole) entrava nella storia. Il desiderio: creare un “Camminarte nelle Grigne” con “il mago delle granti pareti” (foto qui a sinistra), la fata del fiume, streghe, principi e cavalieri… Poi l’invenzione poetica si sviluppò in una “biografia alpinistica” diventando il libro sul “Det”, prima con “Carte d’Arte” di Ferruccio Ferrario e poi con “Montura Editing”.

Sabato 3 giugno 2017 – Festa dello Sport

20160625_134617_resizedInvitiamo tutti i ragazzi tesserati Cai dei Corsi Secim 1 e 2 a parteciparre alla Festa dello Sport. Invitiamo altresì i ragazzi che hanno partecipato allo stage “Arrampicare ed Andar per Monti” per i quali è previsto un simpatico regalo. Per tutti gli altri ragazzi l’accesso alla parete di arrampicata è garantito previa richiesta di assicurazione entro e non oltre mercoledi 31 maggio. Per maggiori informazioni info@caigrigne.it.

Programma come locandina allegata.

Mercoledì 31 maggio 2017 – Raduno Regionale Gruppi Seniores – APRICA

Si tiene quest’anno il venticinquesimo raduno degli escursionisti seniores della Lombardia. I raduni sono dedicati ad Anna Clozza che, da presidente del gruppo seniores di Lecco (GEO), fu la prima a volere l’istituzione di una Commissione Regionale che tutelasse gli interessi degli escursionisti Seniores.

Quest’anno il raduno è organizzato dagli amici della sezione CAI di Aprica che si sono fatti in “otto” (non solo in “quattro”, come si usa dire) proponendo ai partecipanti escursioni alla portata di tutti e che mostrino ai nostri consoci le bellezze e le possibilità turistiche (non solo invernali)  di questa cittadina.

programma

13 – 28 maggio 2017 – Monti Sorgenti

immagineimmagineMonti Sorgenti è una variegata rassegna di eventi culturali che ruotano attorno al perno della montagna. Alla base l’idea di creare un’iniziativa stabile sul territorio, rivolta ad un pubblico intergenerazionale, che affronti il tema della montagna sposando i concetti di modernità, visibilità, globalità, internazionalizzazione. Giunta alla settima edizione, Monti Sorgenti, è diventata per i diretti interessati alla montagna, ma non solo, un appuntamento riconosciuto a livello regionale e apprezzato anche su un territorio più vasto. L’organizzazione, attraverso la continuità e la qualità delle proposte, sta cercando di radicare sempre più nel territorio lombardo l’importanza della cultura alpina e della storia dell’alpinismo. L’idea finale è quella di far diventare questo appuntamento che si svolge per due settimane nel mese di maggio, con durata più lunga per le mostre, un contenitore dove attualità, arte, storia confluiscono legati fra loro in un percorso tematico caratterizzante ogni singola edizione. Il filo rosso della settima edizione sarà uno sguardo sulle discipline alpinistiche in relazione al ciclo dell’acqua. Il gruppo di lavoro di Monti Sorgenti è convinto che attraverso la collaborazione sinergica con le realtà locali, private ed istituzionali, possa essere lanciato un progetto in grande stile capace di contribuire in modo tangibile alla valorizzazione del patrimonio culturale che a livello nazionale si muove attorno alla montagna, facendo di Lecco e della Lombardia un punto nodale e di forte attrattiva turistica. Per maggiori informazioni… Segnaliamo i due eventi:

  • sabato 13 maggio: corso di formazione per operatori sentieri
  • giovedi 25 maggio: presentazione Cammina(r)te nelle Grigne – Luisa Rota Sperti

Domenica 28 maggio 2017 – Trail del Viandante

Il “Sentiero del Viandante” rappresenta un’occasione unica per scoprire le bellezze artistiche e naturali delle località che punteggiano la costa settentrionale del Lago nella provincia lecchese.
Si tratta di valorizzare un’antica via di passaggio dal Milanese alla Svizzera che, accanto alla via lacuale, testimonia il ruolo del territorio lariano e della Valtellina nei traffici commerciali. Vai al video promo.

Per qualsiasi informazione: www.traildelviandante.it.

Secim 1 e 2 – apertura iscrizioni come da locandina allegata

SECIM2017-A3.indd SECIM2017-A3.indd

regolamento-secimApprovati in data 9 febbraio, i programmi di alpinismo giovanile mantengono invariata la loro struttura base. Numerose sono le idee e le iniziative che si vogliono offrire ai più giovani e che, sulla scia del successo dello scorso anno, si svilupperanno anche al di fuori dei consueti corsi Secim 1 e 2. C’è tanto infatti da far scoprire e conoscere. Nel nostro piccolo noi cerchiamo di stimolare la loro curiosità nella speranza che proseguiranno poi il cammino con loro gambe!

Scarica il modulo-secim per le iscrizioni.

Scarica il programma dettagliato Secim 2.

Ricordiamo a tutti i soci di presentarsi in sede il venerdì sera per eventuali interessamenti al ruolo di accompagnatore.

Sabato 30 settembre 2017 – TGS

2017-03-25_143614Ecco un assaggio…

Il Trail delle Grigne Sud, alla sua prima edizione, porterà i runners alla scoperta della maestosità del versante meridionale delle Grigne. Gli atleti potranno scegliere tra il percorso lungo -38km +3600m- e quello corto -19km +1800m-, che disegnano un arco dal centro di Mandello del Lario e dalle acque del lago ai picchi all’ombra del Sasso Cavallo. Un percorso tanto impegnativo quanto suggestivo da affrontare con le gambe e con la testa per godere dei molteplici scorci sul Lago e correre sui sentieri dove abitano i camosci. Per maggiori informazioni http://www.trailgrignesud.it/. Sono ammessi tutti gli atleti maggiorenni con certificato d’idoneità all’attività agonistica sportiva per l’atletica leggera. Le iscrizioni apriranno il 31 marzo 2017

Il TGS attraversa il versante meridionale delle Grigne, incontrando sul suo percorso 3 rifugi: il rifugio Bietti-Buzzi, il rifugio Elisa e il Baitello di Manavello. Il rifugio Bietti (1719 m) è situato nel suggestivo anfiteatro del Releccio, sul versante occidentale del Grignone. Ideato, costruito e inaugurato nel 1886, ingrandito nel 1950 e ristrutturato in più riprese, nel 2009 assume la forma odierna. Oggi, dal 1 giungo al 20 settembre, è aperto tutti i giorni. Base per un’escursione in Grigna o anche solo per una merenda con the caldo e una fetta di squisita torta di ricotta e amaretti. Il rifugio Bietti vi attende al termine della prima lunga salita del TGS Extreme. Il rifugio Elisa (1515 m) si trova in alta val Meria, sotto gli scoscesi crinali del Sasso Cavallo e del Sasso Carbonari. Durante la guerra divenne base d’appoggio per uno dei principali distaccamenti di partigiani e tristemente fu dato alle fiamme nel 1944. Ricostruito tre anni dopo, è oggi punto di riferimento e sosta per scalatori ed escursionisti. Il rifugio Elisa vi accoglie alla fine della seconda salita del TGS Extreme. Il Baitello di Manavello (1144 m) è un bivacco gestito dal gruppo Amici del Manavello che si erge sull’omonimo zucco, in una posizione privilegiata con vista sull’arco delle vette del triangolo lariano e sul sottostante ramo del Lago di Lecco. Pur non avendo posti letto, dispone di tutto il necessario per un pasto in alta quota: fornello, stufa, legna, stoviglie, tavolo e sedie per un’invernale polenta all’interno o barbecue tavolo e panche per una grigliata primaverile all’aria aperta. Il Baitello di Manavello vi aspetta al termine della terza e ultima salita del TGS Extreme.

GeoResQ, sempre più sicuri con la tessera Cai

Si comunica che il Comitato Direttivo Centrale, condividendo la proposta con il Comitato Centrale di Indirizzo e Controllo, ha deciso di offrire a tutti i Soci un importante servizio nell’ambito della sicurezza in montagna. Dal gennaio 2017, infatti, il sistema GeoResQ, sarà utilizzabile gratuitamente da tutti i Soci del Club Alpino Italiano, in regola con il pagamento della quota associativa annuale senza alcun onere aggiuntivo. GeoResQ è stato sviluppato ed è gestito dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (Sezione Nazionale del nostro Sodalizio) e non è una semplice APP di tracciamento; GeoResQ è infatti pensato e realizzato con l’obbiettivo di consentire una risposta più rapida ed efficace della macchina dei soccorsi in caso di necessità. L’APP è disponibile sugli store dei vari sistemi operativi (Android, iPhone e Windows Phone), si installa su smartphone, è poco invasiva ed offre funzioni chiare e intuitive (Posizione, Tracciami, Seguimi e Allarme). Il cuore del sistema è la sua Centrale Operativa dedicata, attiva sette giorni su sette e 24 ore su 24, collegata con i servizi regionali del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e del 118/112.

Per installare gratuitamente l’APP il Socio dovrà semplicemente registrarsi sul sito www.georesq.it e sull’APP, scaricandola dallo store corrispondente al sistema operativo del proprio smartphone, da qui una funzionalità appositamente realizzata verificherà automaticamente – tramite l’inserimento del proprio Codice Fiscale – l’avvenuta iscrizione al Sodalizio e quindi la possibilità di attivazione gratuita del servizio. Per qualsiasi chiarimento ed ulteriori informazioni sull’attivazione del servizio GeoResQ o sulle sue unzionalità le Sezioni e i Soci potranno scrivere al seguente indirizzo e-mail: info@georesq.it.