Sabato 8 dicembre 2018 – Giornata delle Associazioni

DSC08766Molina, Chiesa di San Rocco. Come ogni anno anche noi, soci del CAI Grigne di Mandello del Lario, ci ritroviamo (Molina nei pressi della chiesa di San Rocco) per la giornata dedicata alle associazioni locali. Venite a trovarci per scoprire le nostre iniziative, quanto fatto nel 2018 e ciò che è in programma per il 2019. Saranno poi acquistabili dolci e piccoli presenti, quali DVD e libri della nostra sezione per un simpatico pensiero per il S. Natale.

Premio Rosa Camuna 2018

DSC00094Il prestigioso riconoscimento è stato istituito dalla Giunta Regionale della Lombardia per riconoscere pubblicamente ogni anno l’impegno, l’operosità, la creatività e l’ingegno di coloro che si sono particolarmente distinti nel contribuire allo sviluppo economico, sociale, culturale e sportivo della Lombardia.
Tra le numerose attività della Sezione Grigne del Club Alpino Italiano spicca nel 1964 la nascita, prima in assoluto in Italia, di una Scuola Elementare di Comportamento in Montagna, la SECIM.
Il 10/06/1964 la Commissione Alpinismo Giovanile del C.A.I. esprimeva plauso ma soprattutto ammirazione per una attività che ogni anno si sarebbe poi ripetuta ininterrottamente a Mandello.
Centoundici bambini nel 2017, oltre seimila dal 1964 ad oggi, hanno beneficiato di un programma che da subito ha avuto un suo Regolamento Generale finalizzato a “portare in montagna in maniera organizzata ed educativa” bambini della scuola elementare.
Le escursioni della SECIM, oggi come allora, non possono essere fini a se stesse, ma impongono obiettivi di educazione ecologica, antinfortunistica e culturale:
1-    Far conoscere e rispettare ai ragazzi i luoghi, l’ambiente, la flora e la fauna del gruppo delle Grigne e non solo;
2-    Insegnare loro a muoversi in un territorio aspro e difficile con i principi di buon comportamento, ordine, disciplina, rispetto degli altri e prudenza;
3-    Insegnare ai ragazzi ad essere autonomi, a procedere con una corretta distribuzione degli sforzi ed una corretta alimentazione.
La SECIM  rappresenta anche un raro esempio di collaborazione tra diversi Enti territoriali: da subito ed ancora oggi la Direzione scolastica ed il CAI lavorano armonicamente allo stesso progetto.
Guardando qualche vecchia fotografia dei primi due corsi SECIM riaffiorano ricordi a frammenti: adunata del giovedì mattina; camminate in fila indiana; un pasto al sacco all’ombra del Fungo, uno alla Foppa; domande di geografia e botanica… e qui i ricordi si confondono con quelli legati alla generazione dei figli: …i quiz da compilare; l’inno della SECIM da imparare; e nel frattempo le gite sono diventate la domenica, ed invece di poltrire a letto devo accompagnare i figli all’adunata;… e tra poco sarà la volta dei nipotini… il tempo vola!
Questo sarà il 54° anno di attività.
I migliori complimenti a quanti hanno dedicato tempo e fatica, e soprattutto si sono assunti la responsabilità di ideare, pianificare, realizzare, iniziare e proseguire una strabiliante attività sociale ed educativa!

Notiziario e Tesseramento 2018… tenetevi pronti!

bollino-2018

A tutti i nostri soci… cerchiamo spunti ed idee per il Notiziario 2018. Raccontateci un evento del 2017, le vostre sensazioni piuttosto che un pensiero sul 2018… info@caigrigne.it.

Probabilmente la sua impresa più importante, e pietra miliare dell’alpinismo, avviene tra il 4 e il 6 agosto 1938 sul massiccio del Monte Bianco. Con Tizzoni ed Esposito, compie la prima salita dello sperone Walker della parete nord delle Grandes Jorasses. La salita di Cassin è ulteriormente sensazionale perché si trattava della prima volta che l’alpinista si recava sul Monte Bianco e non aveva mai visto la parete se non su una cartolina che gli era stata inviata dall’amico giornalista Vittorio Varale. Giunto al rifugio Torino si fece indicare la posizione delle Grandes Jorasses dal gestore… è percorribile!

Approvato il piano tariffario per interventi di soccorso in ambiente impervio

La Giunta Regionale Lombarda con D.g.r. 20 novembre 2015 n. X/4340 ha approvato il piano tariffario per interventi di soccorso alpino e speleologico in zone impervie, recupero e salvataggio di persone infortunate o in situazione di emergenza, in applicazione della LR 17 marzo 2015 n. 5.

Nell’allegato si riporta la definizione delle quote di compartecipazione alla spesa a carico dell’utente trasportato per interventi di soccorso e di elisoccorso in ambiente impervio o ostile, comprensivi di recupero e trasporto, nei casi in cui non sussista la necessità di accertamento diagnostico o di prestazioni sanitarie presso un Pronto Soccorso. DGR-20-nov-2015_n.X_4340_tariffe_2.

Tesserarsi al Cai conviene sempre di più. Per maggiori informazioni sulle ulteriori tipologie di assicurazione vai al link…