Archivi categoria: Notizie

Attivo il nuovo telefono sezionale

1392853819000-whatsappPer cercare di dare un servizio migliore ai nostri soci e frequentatori delle Grigne in genere siamo lieti di comunicare che abbiamo appena attivato un nuovo numero telefonico sezionale. In questo modo sarà più semplice raggiungerci. Vi invitiamo ad utilizzare tutti quei canali comunicativi veloci e dinamici quali WhatsApp!

Per maggiori informazioni accedere alla pagina “Sezione”.

Monti Sorgenti – OFF

Riceviamo e pubblichiamo dal Cai Lecco:

In questo periodo di ferma generale, abbiamo deciso di dare un segnale di vita a tutti i soci del CAI della provincia di Lecco, come deciso nell’ultima Conferenza Stabile. In attesa del programma della oramai decennale manifestazione Monti Sorgenti, vi offriamo un ciclo di 4 serate, che si svolgeranno nei 4 mercoledì del mese di aprile, utilizzando il canale YouTube della sezione di Lecco.

La prima serata sarà mercoledì 7 aprile ore 21.00 e sarà tenuta dal ns. Presidente Alberto Pirovano, membro della Commissione Centrale Rifugi e Opere Alpine, e avrà per titolo: “Rifugi alpini del CAI: tra nuovo regolamento e prospettive per il futuro”.  https://youtu.be/X6JVWq2mvmE.

La seconda serata sarà mercoledì 14 aprile ore 21.00 e sarà tenuta da Claudio Santoro e avrà titolo:” I CAMMINI VERSO SANTIAGO DI COMPOSTELA. Tante vie verso un’ unica meta”. https://youtu.be/sCHw212HegY.

Il percorso per arrivare qui è sempre avventuroso e pieno di sorprese. Comunque ci siamo e vi comunico il titolo della conferenza di domani 21 aprile:  CON IL CAI IN GRUPPO. Implicazioni psicologiche dell’ attività escursionistica di gruppo in montagna. Il relatore sarà Bruno Marconi, ex professore di matematica e fisica di laboratorio alle superiori, organizzatore di eventi scientifici e accompagnatore nelle visite del Centro di fisica nucleare del Gran Sasso, già presidente della sezione CAI de L’Aquila e presidente della Comitato Escursionistico Regionale d’ Abruzzo, ora residente ad Abbadia Lariana. Sarà in registrata con inizio alle 21.00. https://youtu.be/AYv6MCa6D-0.

Chiusura Rifugio Elisa

142Elena Cosmo, che ormai da tre anni gestisce la struttura di proprietà del Cai Grigne sezione di Mandello del Lario, ha salutato ufficialmente con un grande “grazie” tutti coloro che sono saliti al rifugio posto nell’Alta Valle del Meria a 1.515 metri di altezza.

A breve cominceranno i lavori per una importante ristrutturazione e messa a norma della struttura. Il rifugio rimarrà quindi chiuso per qualche mese nella speranza di poterlo riaprire in tutta sicurezza entro la fine dell’anno.

L’inaugurazione del rifugio ampliato avverrà quindi molto probabilmente con l’inizio della stagione estiva 2022. Ad Elena chiediamo di tenere duro… ci rivediamo presto.

Pericolo smottamenti presso il Sentiero del Giacum

frana-sentieri-mandello-28-marzo-20211-2_jpegPubblichiamo dal sito: www.claudiobottagisi.com:

Continua a non essere percorribile il sentiero “del Giacum” che dalla Gardata porta alla mulattiera che sale verso il rifugio Elisa, di proprietà del Cai Grigne di Mandello, dopo che nella giornata di domenica 28 marzo si è verificato uno smottamento all’altezza dell’ultimo tornante.

E’ purtroppo stata accertata la presenza di materiale instabile.

Il tratto in questione coincide con il tracciato del Trail delle Grigne Sud. Per questo motivo già nella giornata di domenica sul sito del TGS agli escursionisti e ai runner in transito da quelle parti era stato rivolto l’invito a non percorrere quel sentiero ma a prendere quello che dalla Gardata scende fino alla grotta dell’Acqua Bianca.

 

Ciao Oreste, continua a seguirci da lassù!

oreste-lafranconiLui in cammino lungo uno dei tanti sentieri percorsi nelle sue innumerevoli escursioni, a ridosso di una parete rocciosa e in vari momenti conviviali e di riposo con soci e amici del Cai Grigne, in sede o proprio sulle sue amate montagne e dentro qualche rifugio.

Momenti di vita di Oreste Lafranconi. Così vogliamo rendere omaggio a lui.

Un ringraziamento all’amico Claudio Bottagisi del quale pubblichiamo i suoi recenti articoli:

Ricordo ultimo saluto, ricordo ragazzi Secim, ricordo fotografico, ricordo dei parenti e amici, ricordo del Presidente Pomi.

 

 

Buon Natale e Felice Anno Nuovo 2021

aaCari amici e soci del Cai Grigne, con questo semplice video girato all’interno della nostra Sezione vogliamo farvi i nostri migliori auguri per un sereno Natale e Felice Anno Nuovo.

Avremmo voluto come ogni anno invitare gli amici del Coro Grigna e passare con loro e con voi un momento di allegria e riflessione in attesa del Natale.

Non essendo ciò possibile abbiamo pensato a questa piccola sorpresa. Ringraziamo il socio Mario Ciappesoni per aver supportato questa iniziativa offrendoci alcune delle sue poesie, come al solito attualissime.

Accedi al video di Auguri…

Tesseramento 2021… siamo partiti!

tesseramento2021

Un pò di Mandello nel bollino 2021… Il 26 Luglio 1961 John Fitzgerald Kennedy invia un telegramma a Riccardo Cassin, congratulandosi per la salita sua e del suo team della Sud del Mc Kinley. E’ una pietra miliare della storia dei Ragni di Lecco, la consacrazione a livello mondiale. Riccardo è lanciato nel 1956 da Brad ford Washburn, direttore del useo della scienza di Boston, fotografo, grande alpinista e cartografo. Riccardo, cinque anni dopo, non è più giovanissimo, ma raccoglie intorno a sé cinque Ragni molto, molto giovani, e di tempra eccezionale. Luigino Airoldi, Gigi Alippi, Jack Canali, Romano Perego, Annibale Zucchi.

Il 19 Luglio 1961 tutti e sei raggiungono, dopo 17 ore filate di scalata, la cima, alle 23. Non c’è buio, sono praticamente al polo. Ma il freddo è degno di un’invernale all’Himalaya, quelle che riusciranno ai polacchi da metà degli anni ’70 in poi. La discesa, infatti, è epica, Jack Canali arriva allo sfinimento e Alippi gli regala i suoi scarponi, continuando al discesa su ghiaccio e neve con quattro paia di calze. Una valanga travolge Cassin, Perego cade ma si salva per l’atterraggio su un cumulo di neve soffice, poi la corsa all’ospedale, per i congelamenti, e infine il successo mediatico, non meritato, di più.

Vai al video di Paola Nessi…

Andar per monti – Sentieri a fior di lago

Pubblichiamo dal sito www.claudiobottagisi.com.

Una nuova “guida” dedicata alle passeggiate e ai percorsi in montagna. Una pubblicazione il cui spirito è di fatto racchiuso nel titolo “Andar per monti – Sentieri a fior di lago”. L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra l’amministrazione comunale di Mandello e la locale sezione del Cai Grigne.

Date alle stampe in italiano e in inglese, le guide saranno distribuite gratuitamente presso il punto informazioni a lago, come noto gestito dalla Pro loco. Le strutture ricettive potranno invece ritirare presso la biblioteca comunale in via Manzoni copie da omaggiare ai loro ospiti.

Nella guida, che si compone di 16 pagine, vengono proposti e descritti questi itinerari: Alpe di Era, Zucco Sileggio, santuario di Santa Maria, grotta dell’Acqua bianca, Zucco di Manavello, rifugio Elisa, rifugio Bietti-Buzzi, rifugio Rosalba, rifugio Brioschi, sentiero del viandante (da Abbadia Lariana a Lierna, da Lierna a Vezio, da Vezio a Dervio, da Dervio a Piantedo).

Piena soddisfazione per la pubblicazione della nuova guida viene espressa da Silvia Benzoni, assessore al Turismo: “Siamo davvero felici di questa collaborazione con il Cai Grigne di Mandello, che ringraziamo per averci consentito di realizzare questa pubblicazione che darà modo a turisti e villeggianti, oltre che ai mandellesi stessi, di esplorare il nostro territorio con maggiore consapevolezza e nuovi spunti”.

“Il turismo sarà sempre più cruciale per la nostra realtà – aggiunge – e fare in modo di valorizzare anche il lato monte, oltre al versante lago, è sempre più fondamentale”.

“Speriamo di aver dato il nostro piccolo contributo per promuovere il territorio e in special modo le Grigne – afferma dal canto suo Giancarlo Pomi, presidente del Cai Grigne – Per i sempre più numerosi appassionati di montagna c’è ancora tanto da scoprire. Siamo usciti da poche settimane da un periodo impegnativo e non poco stressante e sicuramente la montagna può aiutare a riprendere il ritmo e quel senso di libertà che si era inevitabilmente un po’ perso durante il lockdown. Il tutto, ovviamente, sempre in sicurezza”.

“La montagna – sottolinea sempre Pomi – va sempre rispettata e mai sottovalutata. Una buona dose di consapevolezza delle proprie capacità e un’attenta valutazione dei rischi sono, in proposito, un utile punto di partenza”.

Eccovi la verisone italiana 01_guida_mandello_cai_bassa_ita ed inglese 01_guida_mandello_cai_bassa_eng.

Comunicazioni a tutti i soci – Riapertura Sede

Su indicazione del Presidente generale Vincenzo Torti, in attesa della pubblicazione del DPCM che ha preannunciato, tra l’altro, la riapertura delle strutture di accoglienza e, quindi, dei nostri rifugi, alleghiamo, con invito alla massima divulgazione tra i Soci, le essenziali regole per i frequentatori, regole elaborate dalla Commissione Centrale Rifugi e Opere alpine, alle quali i frequentatori sono invitati ad attenersi per assicurare a sé e ad altri la massima tutela ed evitare la diffusione del Coronavirus.

Raccomandazioni CAI10 Regole per i Rifugi10 Regole per i Rifugi 21×21.

Siamo inoltre lieti di comunicare la riapertura della sede sociale il venerdi sera dalle ore 21.00 alle ore 23.00 per proseguire con il tesseramento. Si ricordano le solite precauzioni quali la mascherina ed il distanziamento di 2 metri per locali al chiuso. Il loco sarà inoltre possibile trovare un gel per disinfettare le mani.

La programmazione delle attività rimane in sospeso. Cancellati invece il TGS ed il Trofeo Evangelista Ferrario.